con il contributo di BCC Staranzano e Villesse - Filiale di Monfalcone

17/04/14

In cronaca

Mescolando le attività svolte con le scuole e quelle promosse per i professionisti e la cittadinanza in genere, si allegano qui alcuni articoli apparsi in cronaca su il quotidiano il Piccolo di Gorizia e Monfalcone nelle ultime settimane. Dai toni più scientifici a quelli più divertiti, allorchè la "realtà" lascia anche il posto alla sfrenata fantasia dei bambini. Ma tutto l'atto di vedere è in fondo un programma a lungo termine, costituito da tanti piccoli tasselli, che uniti permettono di affrontare le tematiche proprie di un luogo urbano in maniera forse insolita, ma non per questo meno oggettiva. Nella costruzione di questo programma vi era sin dall'inizio l'intenzione che la realtà non fosse strumento vincolante, ma substrato per il racconto; e che forse, ancora più importante della fedeltà all'oggetto, potesse risultare la presa d'atto, la consapevolezza. E' questa la maturazione di una attenzione al progetto, alla prefigurazione del possibile e non soltanto la lettura infinita dell'odierno.
sopra da il Piccolo del 17 aprile 2014; sotto da il Piccolo del 03 aprile 2014 e del 09 aprile 2014



12/04/14

L'atto di vedere: si sono conclusi i laboratori con le scuole di Monfalcone

Si è conclusa in questi giorni l'esperienza laboratoriale del progetto The act of seeing/L'atto di vedere organizzato da ETRA per alcune classi della scuola primaria e secondaria inferiore di Monfalcone. E' stato un lavoro complesso, coordinato dall'arch. Roberto Franco, vicepresidente di ETRA, costituito da lezioni ex cathedra e esperienze sul campo, tutte incentrate sull'uso dell'immagine quale strumento utile al racconto e l'uso della ripresa fotografica quale strumento utile per maturare nuove consapevolezze sulla città di residenza. 
I bambini e i ragazzi, circa un'ottantina in tutto, sono stati attenti e disponibili ad accetare quanto veniva loro proposto e hanno infine prodotto una serie complessa di elaborati fotografici, descrittivi, di commento e sintesi che meritano di essere mostrati alla cittadinanza quale esplicitazione di un punto di vista inizialmente acerbo, quindi, durante il percorso intrapreso, sempre più maturo verso la città.
I risultati di questo percorso saranno ora confrontati e sistematizzati,per produrre una selezione degli stessi da proporre attraverso una esposizione pubblica che si spera di poter allestire nell'autunno 2014 a Monfalcone.
Insomma, il lavoro è appena cominciato, e sarà un piacere metterlo a punto assieme ai collaboratori che ETRA ha avuto durante questo percorso. Si ringraziano a questo proposito, le Dirigenti scolastiche che l'hanno permesso e veicolato, i docenti che hanno seguito e fatto da tutor per i ragazzi, in particolare la maestra Cinzia Zin e la professoressa Rosanna Cardinale; i due fotografi che hanno aderito al progetto, rivelandosi estremamente portati al dialogo con i ragazzi, Katia Bonaventura e Luca d'Agostino; il giornalista Roberto Covaz. ETRA ringrazia infine il Comune di Monfalcone che ha voluto patrocinare il progetto e la BCC di Staranzano e Villesse - Filiale di Monfalcone che ha sostenuto l'attività.
Vi alleghiamo, come preview, alcune foto scattate dai ragazzi durante i laboratori.