con il contributo di BCC Staranzano e Villesse - Filiale di Monfalcone

12/10/14

OsservAZIONI: un resoconto per immagini 03-12 ottobre 2014

Alla chiusura dell'esperienza OsservAZIONI è d'obbligo una sintesi conclusiva. Sono stati giornate intense, ricche di occasioni di incontro con cittadini dalle età e le occupazioni più svariate e questo è stato di certo entusiasmante per l'apporto che ciascuno di loro ha, spesso involontariamente, offerto al progetto. Ne è risultata una lunga sequenza di pareri, punti di vista, cambi di prospettiva. Di certo, oggi, alla fine, dopo gli incontri, le visite guidate alla mostra dei ragazzi a Monfalcone, ne sappiamo molto di più su questa città di analisi di quanto ne sapessimo prima, e di certo ci sentiamo ora nell'obbligo di restituire in qualche forma tutto ciò. Credo che il passo inevitabile sia scrivere, costringerci a mettere su carta le impressioni più urgenti, prima che il tempo ne tolga lo slancio; quindi aspettare, poi sedersi ancora e nel confronto portare a sintesi le cose. Non sarà un percorso breve, ma sicuramente utile. Il resoconto è lasciato per ora ad alcune immagini della mostra e degli incontri, quindi ad una sintesi della rassegna stampa cartacea.
il Piccolo 30 settembre 2014
sopra e a seguire: l'allestimento al Palazzetto Veneto
il Piccolo 04 ottobre 2014
06 ottobre 2014 - Roberto Covaz  racconta i suoi aneddoti ai bambini
08 ottobre 2014 - l'arch. Brufatto al seminario sul restauro architettonico
09 ottobre 2014 - le dott.sse Omenetto e Polo presentano la propria ricerca
il Piccolo 10 ottobre 2014
10 ottobre 2014 -Katia Bonaventura racconta "l'immateriale"

04/10/14

OsservAZIONI - Inaugurazione, Question Time e Jazz Visions

E' stata per noi una giornata importante quella di ieri. OsservAZIONI è iniziato, come da programma, con un incontro con gli studenti, gli insegnanti e i curatori dell'evento, per uno scambio di opinioni e di commenti al lavoro dei laboratori di narrazione urbana promossi nei mesi passati (febbraio-aprile 2014). Quindi, nel pomeriggio, si è sperimentata un'esperienza partecipata attorno ai temi dell'abitabilità degli spazi pubblici di una città presa a campione, quella che ci ospita, ovvero Monfalcone: a essere coinvolti giovani e adulti tra i 18 e i 30 anni, anche se il target non si è poi rivelato così preciso. E' stato possibile in entrambi i casi, quello dell'appuntamento mattutino e quello pomeridiano, verificare che si può stare civilmente seduti uno accanto all'altro, cittadini di età diverse, a parlare di situazioni e "casi" urbani, di luoghi e inevitabilmente di popolazioni, riuscendo a produrre un catalogo di riflessioni da poter infine mettere a sintesi. E' stato molto utile per i presenti e per noi curatori comprendere meglio alcune sfumature, non così chiare prima che fossero sviscerate insieme, che hanno rigettato alcuni punti di vista forse retorici, altri consolidatisi nella discussione quotidiana, ma che alla luce dei fatti appaiono come meno centrali di quanto si voglia evidenziare. I ragazzi, alcuni amministratori, hanno potuto confrontarsi e non cadere nella trappola del dibattito, facendo, invece, sedimentare le cose, permettendo che i gestori degli incontri raccogliessero e ponessero a sistema ulteriori informazioni, che potranno ora trovare espressione in altre sedi, forse più istituzionali. 
ETRA ringrazia il Sindaco di Monfalcone Silvia Altran, gli assessori e alcuni consiglieri che hanno voluto ribadire il ruolo del confronto nella maturazione di idee trasferibili al progetto urbano; la prof.ssa Alessandra Marin che ha offerto la sua esperienza nel dirigere alcuni momenti dell'incontro pomeridiano; Khadidja Konate che è riuscita a sviluppare un momento di ricerca, mettendosi in gioco dinanzi ad amici, ma anche ad estranei; la scuola secondaria di primo grado "G. Randaccio" di Monfalcone e in particolare la vice-preside Rossana Cardinale, che ha creduto nel progetto di ETRA per la scuola e che ha permesso sul piano organizzativo che, ieri, più di 50 ragazzi potessero dialogare di fatti urbani, a volte consapevolmente, in alcuni casi meno, ma mai con indifferenza.
ETRA ringrazia infine Luigi Boscarol di FOTO NADIA Staranzano che ha provveduto alla stampa delle fotografie oggi esposte a Monfalcone, e la BCC di Staranzano e Villesse - Filiale di Monfalcone per il sostegno alle iniziative.
Oggi, 04 ottobre OssrvAZIONI ha affrontato altri aspetti del racconto. Si è parlato di musica, di jazz in particolare, ma senza note, solo con immagini, quelle del fotografo Luca Alfonso d'Agostino; a queste si sono intervallate le parole e i testi di Flavio Massarutto, cronista e saggista, ma anche sceneggiatore di storie a fumetti, e i commenti di Roberto Duse, graphic designer, curatore grafico del catalogo Jazz Visions, che raccoglie e sintetizza 30 anni di lavori fotografici di d'Agostino in sole otto immagini. L'invito ad affrontare un percorso critico, di consapevolezza, di scelte, fatto ieri ai ragazzi, ha trovato quindi nel volume una sua evidente esplicitazione.

01/10/14

OsservAZIONI: venerdì 03 ottobre Inaugurazione e Question time - sabato 04 ottobre Jazz Visions

Si parte. Venerdì 03 ottobre inizia alle ore 11.30 al Palazzetto Veneto di via Sant'Ambrogio, 12 a Monfalcone il programma di OsservAZIONI. Laboratori di narrazione urbana.
L'inizio è tutto dedicato ai ragazzi delle scuole medie: oltre 50 ragazzi, alcuni insegnanti, i curatori della mostra dedicata ai loro lavori fotografici, e i collaboratori di ETRA, impegnati nei mesi scorsi nella gestione dei laboratori, si incontreranno per fare il punto sulla loro esperienza assieme, trasformando quell'occasione in un approfondimento di studio.
Sempre venerdì 03 ottobre, alle 17.00, nelle stesse sale dell'allestimento avrà inizio un'attività di urbanistica partecipata gestita nell'occasione da Khadidja Konate, studentessa del Corso di Studi di Architettura del DIA dell'Università degli Studi di Trieste: Question time con aperitivo, il titolo dell'iniziativa gratuita e libera, rivolta in particolare ai giovani monfalconesi di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Introdurrà la serata, fatta di punti interrogativi a cui rispondere, Alessandra Marin, dottore di ricerca in Pianificazione territoriale, ricercatore in Urbanistica presso DIA UNITS, dove insegna Progettazione Urbanistica e Progettazione del Territorio. L'aperitivo sarà invece a cura di ETRA.
La sera di sabato 04 ottobre, alle 17.30, saranno ospiti di ETRA il fotografo professionista Luca Alfonso d'Agostino che presenterà una sintesi del proprio lavoro raccolta ora nel volume Jazz Visions: immagini di musicisti, sul palco o nel backstage, ciascuna con dietro una storia da raccontare. A narrare quelle vicende sarà presente Flavio Massarutto, cronista e saggista, grande esperto di musica jazz e autore dei testi per il volume. In sala anche Roberto Duse, graphic designer e curatore del volume. La musica si dissolve per una volta in parole ed immagini, assente giustificata.