con il contributo di BCC Staranzano e Villesse - Filiale di Monfalcone

12/10/14

OsservAZIONI: un resoconto per immagini 03-12 ottobre 2014

Alla chiusura dell'esperienza OsservAZIONI è d'obbligo una sintesi conclusiva. Sono stati giornate intense, ricche di occasioni di incontro con cittadini dalle età e le occupazioni più svariate e questo è stato di certo entusiasmante per l'apporto che ciascuno di loro ha, spesso involontariamente, offerto al progetto. Ne è risultata una lunga sequenza di pareri, punti di vista, cambi di prospettiva. Di certo, oggi, alla fine, dopo gli incontri, le visite guidate alla mostra dei ragazzi a Monfalcone, ne sappiamo molto di più su questa città di analisi di quanto ne sapessimo prima, e di certo ci sentiamo ora nell'obbligo di restituire in qualche forma tutto ciò. Credo che il passo inevitabile sia scrivere, costringerci a mettere su carta le impressioni più urgenti, prima che il tempo ne tolga lo slancio; quindi aspettare, poi sedersi ancora e nel confronto portare a sintesi le cose. Non sarà un percorso breve, ma sicuramente utile. Il resoconto è lasciato per ora ad alcune immagini della mostra e degli incontri, quindi ad una sintesi della rassegna stampa cartacea.
il Piccolo 30 settembre 2014
sopra e a seguire: l'allestimento al Palazzetto Veneto
il Piccolo 04 ottobre 2014
06 ottobre 2014 - Roberto Covaz  racconta i suoi aneddoti ai bambini
08 ottobre 2014 - l'arch. Brufatto al seminario sul restauro architettonico
09 ottobre 2014 - le dott.sse Omenetto e Polo presentano la propria ricerca
il Piccolo 10 ottobre 2014
10 ottobre 2014 -Katia Bonaventura racconta "l'immateriale"

04/10/14

OsservAZIONI - Inaugurazione, Question Time e Jazz Visions

E' stata per noi una giornata importante quella di ieri. OsservAZIONI è iniziato, come da programma, con un incontro con gli studenti, gli insegnanti e i curatori dell'evento, per uno scambio di opinioni e di commenti al lavoro dei laboratori di narrazione urbana promossi nei mesi passati (febbraio-aprile 2014). Quindi, nel pomeriggio, si è sperimentata un'esperienza partecipata attorno ai temi dell'abitabilità degli spazi pubblici di una città presa a campione, quella che ci ospita, ovvero Monfalcone: a essere coinvolti giovani e adulti tra i 18 e i 30 anni, anche se il target non si è poi rivelato così preciso. E' stato possibile in entrambi i casi, quello dell'appuntamento mattutino e quello pomeridiano, verificare che si può stare civilmente seduti uno accanto all'altro, cittadini di età diverse, a parlare di situazioni e "casi" urbani, di luoghi e inevitabilmente di popolazioni, riuscendo a produrre un catalogo di riflessioni da poter infine mettere a sintesi. E' stato molto utile per i presenti e per noi curatori comprendere meglio alcune sfumature, non così chiare prima che fossero sviscerate insieme, che hanno rigettato alcuni punti di vista forse retorici, altri consolidatisi nella discussione quotidiana, ma che alla luce dei fatti appaiono come meno centrali di quanto si voglia evidenziare. I ragazzi, alcuni amministratori, hanno potuto confrontarsi e non cadere nella trappola del dibattito, facendo, invece, sedimentare le cose, permettendo che i gestori degli incontri raccogliessero e ponessero a sistema ulteriori informazioni, che potranno ora trovare espressione in altre sedi, forse più istituzionali. 
ETRA ringrazia il Sindaco di Monfalcone Silvia Altran, gli assessori e alcuni consiglieri che hanno voluto ribadire il ruolo del confronto nella maturazione di idee trasferibili al progetto urbano; la prof.ssa Alessandra Marin che ha offerto la sua esperienza nel dirigere alcuni momenti dell'incontro pomeridiano; Khadidja Konate che è riuscita a sviluppare un momento di ricerca, mettendosi in gioco dinanzi ad amici, ma anche ad estranei; la scuola secondaria di primo grado "G. Randaccio" di Monfalcone e in particolare la vice-preside Rossana Cardinale, che ha creduto nel progetto di ETRA per la scuola e che ha permesso sul piano organizzativo che, ieri, più di 50 ragazzi potessero dialogare di fatti urbani, a volte consapevolmente, in alcuni casi meno, ma mai con indifferenza.
ETRA ringrazia infine Luigi Boscarol di FOTO NADIA Staranzano che ha provveduto alla stampa delle fotografie oggi esposte a Monfalcone, e la BCC di Staranzano e Villesse - Filiale di Monfalcone per il sostegno alle iniziative.
Oggi, 04 ottobre OssrvAZIONI ha affrontato altri aspetti del racconto. Si è parlato di musica, di jazz in particolare, ma senza note, solo con immagini, quelle del fotografo Luca Alfonso d'Agostino; a queste si sono intervallate le parole e i testi di Flavio Massarutto, cronista e saggista, ma anche sceneggiatore di storie a fumetti, e i commenti di Roberto Duse, graphic designer, curatore grafico del catalogo Jazz Visions, che raccoglie e sintetizza 30 anni di lavori fotografici di d'Agostino in sole otto immagini. L'invito ad affrontare un percorso critico, di consapevolezza, di scelte, fatto ieri ai ragazzi, ha trovato quindi nel volume una sua evidente esplicitazione.

01/10/14

OsservAZIONI: venerdì 03 ottobre Inaugurazione e Question time - sabato 04 ottobre Jazz Visions

Si parte. Venerdì 03 ottobre inizia alle ore 11.30 al Palazzetto Veneto di via Sant'Ambrogio, 12 a Monfalcone il programma di OsservAZIONI. Laboratori di narrazione urbana.
L'inizio è tutto dedicato ai ragazzi delle scuole medie: oltre 50 ragazzi, alcuni insegnanti, i curatori della mostra dedicata ai loro lavori fotografici, e i collaboratori di ETRA, impegnati nei mesi scorsi nella gestione dei laboratori, si incontreranno per fare il punto sulla loro esperienza assieme, trasformando quell'occasione in un approfondimento di studio.
Sempre venerdì 03 ottobre, alle 17.00, nelle stesse sale dell'allestimento avrà inizio un'attività di urbanistica partecipata gestita nell'occasione da Khadidja Konate, studentessa del Corso di Studi di Architettura del DIA dell'Università degli Studi di Trieste: Question time con aperitivo, il titolo dell'iniziativa gratuita e libera, rivolta in particolare ai giovani monfalconesi di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Introdurrà la serata, fatta di punti interrogativi a cui rispondere, Alessandra Marin, dottore di ricerca in Pianificazione territoriale, ricercatore in Urbanistica presso DIA UNITS, dove insegna Progettazione Urbanistica e Progettazione del Territorio. L'aperitivo sarà invece a cura di ETRA.
La sera di sabato 04 ottobre, alle 17.30, saranno ospiti di ETRA il fotografo professionista Luca Alfonso d'Agostino che presenterà una sintesi del proprio lavoro raccolta ora nel volume Jazz Visions: immagini di musicisti, sul palco o nel backstage, ciascuna con dietro una storia da raccontare. A narrare quelle vicende sarà presente Flavio Massarutto, cronista e saggista, grande esperto di musica jazz e autore dei testi per il volume. In sala anche Roberto Duse, graphic designer e curatore del volume. La musica si dissolve per una volta in parole ed immagini, assente giustificata.

17/09/14

OsservAZIONI - laboratori di narrazione urbana - 03/12 ottobre 2014 Programma/Informazioni

Sono passati alcuni mesi dalla chiusura della prima edizione dei laboratori di narrazione urbana curati da ETRA in collaborazione con la Scuola Primaria "E. Toti" di Monfalcone e la Scuola secondaria di Primo grado "G.Randaccio" di Monfalcone. L'auspicata organizzazione di un evento espositivo, all'interno del quale fare il punto sulle scelte metodologiche adottate e sui risultati conseguiti, trova finalmente una propria collocazione, grazie alla collaborazione con il Comune di Monfalcone che ha concesso l'uso della sala al piano secondo del Palazzetto Veneto di via Sant'Ambrogio, 12, per ospitare l'evento.

Nasce così OsservAZIONI. Laboratori di narrazione urbana, una mostra dei lavori grafici, testuali e fotografici dei bambini e dei ragazzi, accompagnata da un programma di incontri pubblici, completamente gratuiti, destinati a curiosi, cittadini, studenti e professionisti. 
OsservAZIONI si svolgerà dal 03 al 12 ottobre 2014 e gode oltre che del patrocinio del Comune di Monfalcone, della promozione all'interno del progetto The act of seeing/L'atto di vedere da parte dell'Ordine degli Architetti P.P.C. di Gorizia, del sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Staranzano e Villesse - Filiale di Monfalcone e del supporto tecnico di Luigi Boscarol/Foto Nadia di Staranzano. L'attività di svolge inoltre con il partenariato del Corso di Studi in Architettura del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell'Università degli Studi di Trieste.

L'inaugurazione della mostra è prevista per il giorno venerdì 03 ottobre alle ore 11.30; in quell'occasione i curatori, i tutor e molti degli studenti che hanno partecipato ai laboratori si ritroveranno per visitare l'allestimento e discutere sui risultati del loro lavoro. Naturalmente l'occasione è aperta al pubblico, che potrà portare il proprio contributo nell'analisi di quanto esposto. Questo confronto tra ragazzi e cittadini, chiamati a esprimersi sui temi cari alla propria città, aprirà quindi un percorso tutto destinato all'ascolto e alla riflessione.

Sempre venerdì 03 ottobre, alle ore 17.00, viene organizzato, a cura di Khadidja Konate, Question time con aperitivo, un incontro tra una studentessa del Corso di Studi di Architettura del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell'Università degli Studi di Trieste, impegnata a gestire una esperienza pubblica di urbanistica partecipata e i ragazzi con una età compresa perlopiù tra i 18 e i 30 anni che vorranno approfittare dell'occasione per esprimere una propria idea sulla città di Monfalcone, in particolare sui temi dello spazio aperto pubblico e del verde urbano. L'aperitivo lo offre ai partecipanti l'Associazione ETRA. E' gradita una mail di partecipazione a info@culturaeticaetra.com da parte di coloro che desiderino iscriversi o partecipare. L'iscrizione non è comunque obbligatoria. 

Sabato 04 ottobre, alle ore 17.30 sarà l'occasione per affrontare sotto un particolare punto di vista il tema del racconto per immagini. La serata intitolata Jazz Visions vedrà la partecipazione di Luca Alfonso d'Agostino. Collaboratore nel progetto OsservAZIONI, fotografo affermato a livello nazionale, presenterà il suo libro/catalogo dal titlo omonimo; una raccolta breve di immagini che riassumono una ricerca ormai trentennale specializzatasi nella fotografia di eventi musicali. A raccontare le sue foto il cronista e saggista Flavio Massarutto, esperto musicale; a illustrare invece il progetto grafico sviluppato per Jazz Visions il designer/grafico Roberto Duse (www.obliquestudio.it).

Lunedì 06 ottobre alle ore 17.30, sarà ospite di OsservAZIONI il giornalista e scrittore Roberto Covaz, collaboratore al progetto dei laboratori di narrazione urbana. Il titolo dell'incontro sarà Lo scrigno delle storie. Nell'occasione Covaz darà una propria lettura ai racconti scritti dai bambini della Scuola primaria, portando a sintesi alcune delle osservazioni da loro prodotte. Contemporaneamente discuterà con ETRA su come nascono le storie, come si narra un territorio, quello dell'isontino in particolare, come dalla realtà si passa alle storie.

Mercoledì 08 ottobre, alle ore 16.30 e fino alle 19.30 avrà luogo un seminario intitolato Dialoghi di Restauro, in ricordo di Camillo Boito a cent'anni dalla sua morte. Relatori saranno l'arch. Maurizio Brufatto, l'arch. Alessandra Candido e l'arch. Roberto Franco, esperti, ricercatori e cultori in materia di restauro architettonico; questi approfondiranno il tema della tutela dei beni culturali, partendo dall'omaggio a colui che alla fine dell'Ottocento portò a metodo alcuni dei principi che ancora oggi guidano chi si occupa di conservare l'esistente. Nell'occasione, affrontando i temi del metodo storico/documentario e del restauro filologico, l'arch. Brufatto presenterà il suo progetto per le Terme Romane di Monfalcone. Il seminario risulta accreditato per architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori liberi professionisti iscritti agli ordini provinciali e prevede il rilascio di 2 (due) crediti per l'aggiornamento professionale 2014-2016. La partecipazione e l'accreditamento sono gratuiti; è consigliata (ma non obbligatoria) per chi volesse riconosciuti i crediti, una prenotazione, inviando una mail a info@culturaeticaetra.com, specificando: nome, cognome, data di nascita, ordine di appartenenza e numero di iscrizione.

Giovedì 09 ottobre, alle ore 17.30 si svolgerà l'incontro Racconti e ascolti per immagini e parole. Riflessioni sugli spazi aperti della città pubblica. La dott.ssa in architettura Gianna Omenetto, fotografa, la dott.ssa Elisa Polo, sociologa, introdotte dall'arch. Sara Basso, ricercatrice DIA UNITS presenteranno alcuni lavori svolti a Trieste e Monfalcone, utilizzando metodi di ricerca non convenzionali per individuare elementi utili da trasferire all'indagine urbana, alle politiche e alla prefigurazione degli spazi pubblici. In esame la città pubblica, ovvero gli interventi di edilizia sociale e gli spazi di prossimità ad essi correlabili.

Venerdì 10 ottobre, ore 17.30, la fotografa Katia Bonaventura, collaboratrice nei laboratori di narrazione urbana, affronterà un tema centrale del racconto per immagini, specialmente allorché ci si trova a comprendere come nascano le storie che i bambini propongono traendo spunto dalla realtà urbana. Un'analisi per immagini fisse e sequenziali, dal titolo Raccontare l'irreale.

La mostra resterà aperta da venerdì 03 ottobre a domenica 12 ottobre con il seguente orario: 16.30/19.30, sabato e domenica anche 10.30/13.00.

info> www.culturaeticaetra.com
contatti> info@culturaeticaetra.com | 348/2286671


17/04/14

In cronaca

Mescolando le attività svolte con le scuole e quelle promosse per i professionisti e la cittadinanza in genere, si allegano qui alcuni articoli apparsi in cronaca su il quotidiano il Piccolo di Gorizia e Monfalcone nelle ultime settimane. Dai toni più scientifici a quelli più divertiti, allorchè la "realtà" lascia anche il posto alla sfrenata fantasia dei bambini. Ma tutto l'atto di vedere è in fondo un programma a lungo termine, costituito da tanti piccoli tasselli, che uniti permettono di affrontare le tematiche proprie di un luogo urbano in maniera forse insolita, ma non per questo meno oggettiva. Nella costruzione di questo programma vi era sin dall'inizio l'intenzione che la realtà non fosse strumento vincolante, ma substrato per il racconto; e che forse, ancora più importante della fedeltà all'oggetto, potesse risultare la presa d'atto, la consapevolezza. E' questa la maturazione di una attenzione al progetto, alla prefigurazione del possibile e non soltanto la lettura infinita dell'odierno.
sopra da il Piccolo del 17 aprile 2014; sotto da il Piccolo del 03 aprile 2014 e del 09 aprile 2014



12/04/14

L'atto di vedere: si sono conclusi i laboratori con le scuole di Monfalcone

Si è conclusa in questi giorni l'esperienza laboratoriale del progetto The act of seeing/L'atto di vedere organizzato da ETRA per alcune classi della scuola primaria e secondaria inferiore di Monfalcone. E' stato un lavoro complesso, coordinato dall'arch. Roberto Franco, vicepresidente di ETRA, costituito da lezioni ex cathedra e esperienze sul campo, tutte incentrate sull'uso dell'immagine quale strumento utile al racconto e l'uso della ripresa fotografica quale strumento utile per maturare nuove consapevolezze sulla città di residenza. 
I bambini e i ragazzi, circa un'ottantina in tutto, sono stati attenti e disponibili ad accetare quanto veniva loro proposto e hanno infine prodotto una serie complessa di elaborati fotografici, descrittivi, di commento e sintesi che meritano di essere mostrati alla cittadinanza quale esplicitazione di un punto di vista inizialmente acerbo, quindi, durante il percorso intrapreso, sempre più maturo verso la città.
I risultati di questo percorso saranno ora confrontati e sistematizzati,per produrre una selezione degli stessi da proporre attraverso una esposizione pubblica che si spera di poter allestire nell'autunno 2014 a Monfalcone.
Insomma, il lavoro è appena cominciato, e sarà un piacere metterlo a punto assieme ai collaboratori che ETRA ha avuto durante questo percorso. Si ringraziano a questo proposito, le Dirigenti scolastiche che l'hanno permesso e veicolato, i docenti che hanno seguito e fatto da tutor per i ragazzi, in particolare la maestra Cinzia Zin e la professoressa Rosanna Cardinale; i due fotografi che hanno aderito al progetto, rivelandosi estremamente portati al dialogo con i ragazzi, Katia Bonaventura e Luca d'Agostino; il giornalista Roberto Covaz. ETRA ringrazia infine il Comune di Monfalcone che ha voluto patrocinare il progetto e la BCC di Staranzano e Villesse - Filiale di Monfalcone che ha sostenuto l'attività.
Vi alleghiamo, come preview, alcune foto scattate dai ragazzi durante i laboratori.






09/02/14

L'atto di vedere: un progetto per la scuola

E' partita la scorsa settimana la componente "scolastica" del progetto The act of seeing/L'atto di vedere. Nel senso che in questa fase la ricerca sul contesto urbano e architettonico (della città di Monfalcone in particolare) viene svolta in collaborazione con la scuola primaria e la scuola secondaria inferiore. Questo percorso terrà impegnata l'Associazione e i suoi collaboratori fino ad Aprile. 
L'esploratore di città e una maestra si immortalano a vicenda, 04/02/2014
L'obiettivo è proporre ai bambini e ragazzi coinvolti, grazie alla disponibilità delle Dirigenti scolastiche, delle maestre e delle professoresse coinvolte, degli strumenti per imparare a leggere e rappresentare la città, la propria città. E' un progetto di formazione alla cultura dell'immagine, alla differenza tra la retorica e la superficialità del "guardare" e la consapevolezza critica del vedere; perchè soltanto la presa di coscienza dell'esistente fornisce adeguati strumenti di lettura nel processo di formazione di ogni cittadino. L'invito è all'utilizzo dell'immagine, e non al suo abuso, alla consapevolezza che ciascuna immagine nasconde un racconto.
E' un progetto per: settantacinque bambini e ragazzi; due maestre; una professoressa; un esploratore di città; un disegnatore di città; un cantastorie; un architetto; due fotografi professionisti; molta pazienza.
Ulteriori aggiornamenti a breve.

25/01/14

Resoconto fotografico 17-19 gennaio 2014

Le immagini dell'allestimento "Una nuova abitabilità per Monfalcone e il suo territorio". Le fasi di allestimento, l'inaugurazione, le presentazioni degli studenti al pubblico, le visite guidate, la fase partecipata.

17/01/14 Allestimento
17/01/14 Allestimento
17/01/14 Allestimento
17/01/14 Allestimento
17/01/14 Allestimento
17/01/14 Allestimento
17/01/14 Allestimento

17/01/14 Inaugurazione

17/01/14 Inaugurazione

17/01/14 Apertura mostra

17/01/14 Presentazione degli studenti al pubblico

17/01/14 Brainstorming finale

17/01/14 Brainstorming finale

18/01/14 Le "stanze" della mostra

18/01/14 Il progetto della mostra

18/01/14 I masterplan tematici

18/01/14 I cittadini in mostra

18/01/14 I cittadini in mostra

18/01/14 I cittadini in mostra

18/01/14 I cittadini "partecipano" e compilano i questionari